Close

IL NOVECENTO: LOTTE SPIRITUALI, DRAMMI DELL’ANIMA, FERITE NEI CORPI

Giorgio Capellani Il Novecento data 2020-02-16

Domenica 16 febbraio 2020 dalle 15.00 alle 18.00

IL NOVECENTO, LOTTE SPIRITUALI, DRAMMI DELL’ANIMA, FERITE NEI CORPI.
LE PROVE DELL’ANIMA COSCIENTE IN EUROPA

Europa delle nazioni, Europa dei popoli

Tre incontri a cura di Giorgio Capellani

La storia del Novecento ha profondamente segnato il nostro mondo, le biografie delle singole individualità, continuando ad agire nelle attuali vicende politiche e sociali.

«La storia tradizionale non rappresenta ciò che è veramente
importante nell’evoluzione dell’umanità ma va considerata
solo come un insieme di sintomi superficiali; attraverso questi
si deve penetrare con lo sguardo entro le profonde origini degli
avvenimenti, ed in essi rivela quale è la realtà del divenire umano»
(R. Steiner – Studio dei sintomi storici – O.O. 185)

1. Europa delle nazioni, Europa dei popoli
Il compito del Centro Europa. Il secolo XIX rappresenta la grande transizione verso l’era contemporanea. La formazione di nuovi stati nazionali e l’affermarsi del materialismo gettano le basi per i grandi rivolgimenti del secolo successivo. Partendo dalla figura di Kaspar Hauser cercheremo di comprendere il compito spirituale che spettava al cuore dell’Europa: il Centro tra Estremo Occidente ed Oriente.

2. La fine di un’epoca: I retroscena occulti della Prima Guerra Mondiale
Dopo 100 anni e 25000 tra libri e saggi, l’abbiamo veramente compresa? Bastò lo sparo di Serajevo ad infiammare l’intero continente? Quali erano gli obiettivi delle logge anglofone? Compenetrare la manifestazione è sicuramente il primo passo, ma solo indagandone l’essenza potremo cogliere la realtà di questo fenomeno storico.

3. Sangue e suolo, lotta di classe: gli avversari dello Spirito
Abbiamo imparato la lezione della seconda Guerra mondiale? Quali furono e come si sono oggi trasformate le forze che attaccarono l’essenza stessa dell’uomo? Discendere nelle profondità degli orrori che hanno contrassegnato il secolo scorso è necessario non solo per ricordare e non ripetere gli errori fatti, ma è la base di partenza per poter superare l’angoscia animica che spesso attanaglia l’umanità del nostro tempo tramite una vera rinascita spirituale.

 

Giorgio Capellani
Ingegnere, è laureato al Politecnico di Milano nel 1985. Ha collaborato con multinazionali nel campo delle tecnologie informatiche (IBM; HP) ricoprendo diversi ruoli professionali e manageriali in contesto internazionale fino al 2014.
Dopo aver frequentato il corso di pedagogia Waldorf a Oriago e Milano, ha intrapreso la missione di insegnante di materie scientifiche nelle scuole Steiner Waldorf di Milano e collabora con i seminari di formazione per insegnanti Steiner Waldorf per i corsi di fisica e chimica.
Oltre ad esercitare la professione di insegnante e di formatore, attualmente svolge attività di conferenziere in ambito antroposofico, approfondendo particolarmente tematiche riguardanti l’uso della tecnologia e in ambito storico ha effettuato degli studi sulle cause della Prima Guerra Mondiale.
È autore del libro: Crescere nell’era digitale. L’uso delle nuove tecnologie nell’infanzia, nell’età scolare e adulta: quale futuro?

APERTO a TUTTI, con contributo spese al Centro

NON è richiesta l’iscrizione

Per informazioni: 011 533 938 – info@ilcentroantroposofia.it

Scarica la locandina dell’incontro

Giorgio Capellani Il Novecento locandina

WhatsApp WhatsApp us